Harry Potter: le curiosità sui due nuovi libri in uscita

Harry Potter, le curiosità sui due nuovi libri in uscita


Due nuovi libri di Harry Potter sono in uscita il prossimo ottobre e i fan di Harry Potter non stanno più nella pelle. I due libri che saranno pubblicati, non parleranno nuovamente delle avventure del magico trio composto da Harry, Ron e Hermione ma ci permetteranno di dare un’occhiata approfondita al mondo magico con cui interagiscono e alle influenze che hanno ispirato J. K. Rowling.

 I libri saranno pubblicati in collaborazione con una mostra presso la British Library; uno si intitolerà “Harry Potter: Una storia della magia” e tratterà proprio una delle materie studiate ad Hogwarts, mentre il secondo libro si intitola “Harry Potter: un viaggio attraverso una storia della magia” che sarà un viaggio, appunto, sulla storia della magia, dall’alchimia agli unicorni e via dicendo.

Questi libri potrebbero essere una nuova fonte di sapere per i fan di Harry Potter; Bustle ha definito che novità potremmo scoprire sul mondo di Hogwarts.

Come collaborano tra loro i babbani e i maghi?

Nel sesto libro  a fare la sua comparsa è il ministro del mondo dei babbani. Ed è stato così che abbiamo scoperto come, in realtà, il mondo dei maghi interagisce col mondo dei babbani per mantenere il segreto della magia. Chissà che nei nuovi libri di Harry Potter non ci sia un capitolo dedicato proprio a questo.

Come funziona la transfigurazione?

Sarebbe molto interessante scoprire qualche dettaglio in più sulle scienze della magia. Da ciò che sappiamo dai libri, la transfigurazione è una scienza molto complessa, fatta da molte regoli e fattori. Ma sarebbe molto interessante scoprire esattamente come funzioni.

Quanti incantesimi ci sono?

Durante tutta la serie, vediamo i maghetti fare cose piuttosto sorprendenti. Ma, per chi ha letto i libri, gli incantesimi più belli, sono proprio quelli più specifici e apparentemente meno rilevanti; come ad esempio l’incantesimo per tagliare le cipolle che usa la madre di Ron, la signora Weasley.

A quale letteratura si è ispirata la Rowling per scrivere la sua saga?

Il mondo di J.K. Rowling ha accumulato una sfilza di trofei letterari su streghe, maghi, magia e altro ancora. Spero che questi nuovi libri esplorino la letteratura che ha ispirato la Rowling e come la scrittrice sia arrivata ad avere un certo tipo di idee.

Come si fa a realizzare una posizione?

Sulla copertina del libro c’è scritto che vi permetterà di “creare la vostra pozione personale e di scoprire il segreto dell’inchiostro invisibile”. Chissà che questi nuovi libri non ci facciano diventare tutti i nuovi “Principi mezzosangue”.

Gli schizzi di J.K. Rowling

Il libro e la mostra insieme ci consentiranno di vedere manoscritti esclusivi, schizzi e illustrazioni dall’archivio di Harry Potter. Da questo punto di vista sarà interessante vedere come si formano, modificano e nascano le idee di un autore. In un certo senso, capiamo anche che certe idee non debbano essere per forza perfette sin da subito.

 

Fonte: Libreriamo

 

Commenta con Facebook!

commenti

Lascia un commento

*