Novità ultime uscite nel mese di Dicembre #2

mzoax1481646850


Cari lettori, ecco qui le altre uscite di questo mese…Dicembre 🙂 

CLICCA QUI PER VEDERE LA PRIMA PARTE

Il quarto vuoto

Il quarto vuoto

uscita: 23/12/2016

Trama: El-Arish, Sinai, Egitto: lo scheletro di un uomo viene rinvenuto in una tomba risalente all’epoca del Nuovo Regno. Le ossa sono disposte sul fondo del loculo in perfetto ordine anatomico. Dagli indizi preliminari sembra che i resti giacciano lì, indisturbati, da secoli. Il segretario del Supremo Consiglio delle Antichità egiziane Omar Rashid raggiunge lo scavo in compagnia della sua giovane assistente, l’archeologa americana Laura Whinckley, dopo che un’enigmatica lettera anonima li ha condotti nel Sinai. E questo l’inizio di un intricato susseguirsi di depistaggi, morti ed eventi strani che coinvolgeranno i due archeologi e il tenente Raul Ferrini, che sta indagando su alcuni fatti misteriosi che risalgono al suo passato. Che legame c’è tra la tomba ritrovata e l’apparente contraffazione di un famoso quadro di Caravaggio? Qual è il ruolo in queste vicende così intricate dell’arcivescovo di Torino, custode della Sacra Sindone? Un giallo inquietante che precipita il lettore nei segreti che legano il mondo della Chiesa e quello dell’arte.

Le lunghe notti

Le lunghe notti

uscita: 7/12/2016

Trama: I personaggi de “Le lunghe notti” sono personaggi estremi – prostitute, alcolizzati, assassini – tutti legati dal male di vivere. Sono figure penitenziali alla ricerca di un senso. Esistenze infelici che vacillano sul baratro della notte più cieca. Decideranno di cambiare pagina, di dare una svolta alla loro vita miserabile. In un solo giorno, in una sola notte, nulla sarà più come prima. Forse li spinge il desiderio inconscio di espiazione di una colpa, un pentimento che però arriva troppo tardi, perché un destino già scritto alla fine deve compiersi. Storie di chi vive male e troppo in fretta.

Futurismo

Futurismo

uscita: 7/12/2016

Trama: Fondato nel 1909 da Filippo Tommaso Marinetti. il futurismo con le sue idee, creazioni e provocazioni ha inventato il codice dell’avanguardia artistica. Animato da un progetto di rinnovamento globale, lasciò un segno in tutte le discipline artistiche e numerosi aspetti della vita: letteratura, pittura, scultura, musica, teatro, architettura, cinema, fotografia, visione della donna, politica, pubblicità, moda, arredamento e cucina. Con un’intensa azione promozionale, attraverso mostre, conferenze e pubblicazioni, si fece conoscere anche all’estero, influendo sulle avanguardie del Novecento. Questo libro ricostruisce la sua straordinaria avventura che rappresenta quel grande laboratorio di sperimentazioni in cui affondano le radici della nostra modernità.

La notte dei soli

La notte dei soli

uscita: 7/12/2016

Trama: Vesna Raffaelli odia il suo nome. Per questo ha deciso di chiamarsi Fiorella. D’altra parte, quando arrivi al momento in cui capisci il nome che porti, ce l’hai già sulle spalle da diverso tempo, buttato lì da qualcun altro. Ecco perché poi si fanno queste scelte, basta avere un po’ di coraggio. Nella sua vita c’è una dicotomia spiazzante che si percepisce piano, lentamente: è una vita ordinaria ed è una vita straordinaria. Impossibile? Non se le sue trame vengono intrecciate da una penna sapiente. La sensazione prende forma spontaneamente, ma se ne acquisisce la consapevolezza solo nel momento in cui ci si ferma un attimo, si interrompe la lettura, si fa quel piccolo gesto impercettibile di allontanare il libro dagli occhi di qualche millimetro e sollevare lo sguardo… è il momento in cui si riflette su qualcosa che si è appena capito. “Ma forse anche la mia vita funziona un po’ così?” Esatto. Ciò nonostante, appena elaborato questo pensiero, lo sguardo tornerà inesorabilmente sulle pagine, divorandole con più foga di prima. Perché? Perché Vesna/ Fiorella fa una cosa bellissima che rende tutto differente: lei pensa. Lo fa quando scrive sul suo diario, lo fa quando osserva le persone che ha intorno, lo fa quando scopre di essere incinta, quando fa scelte importanti e quando si ritrova a vivere emozioni che, vi piaccia o no, dovrete ammettere di voler provare anche voi. Quando Vesna fa l’amore, tra l’altro… difficile non voler essere lei. O lui, s’intende…

Con il cuore in mano. Amare senza tempo

Con il cuore in mano. Amare senza tempo

uscita: 6/12/2016

Trama: Un incontro passionale. Una donna che ama alla follia. Un violento passato. Una trasmissione televisiva. Un uomo che capisce chi è la donna della sua vita, quando ormai è troppo tardi. Un libro, nel libro. Amare, perdonare, aspettare, sperare… vivere. Forti emozioni che provocano pensieri e momenti di riflessioni. Leggendo le pagine di questo romanzo si ha la sensazione di guardare un film. Un mix di prosa, poesia, saggistica e foto. La vita reale… E se ti riconosci fra le righe o se per caso ti scappa una lacrima… significa che sono riuscita a toccare la tua anima. Significa che conosci l’amore. Perché alla fine del viaggio è questo che conta: “Amare per essere amati… senza un tempo”.

Beautiful boss

Beautiful boss

uscita: 1/12/2016

Trama: Will Sumner non poteva non innamorarsi di Hanna Bergstrom, del suo bizzarro senso dell’umorismo, della sua determinazione. Per non parlare della sua voglia di scoprire e sperimentare insieme a lui forme sempre nuove di piacere. Tra le lenzuola la loro intesa è perfetta, ma fuori dalla camera da letto le cose sono un po’ più complicate. Quando Hanna riceve un’offerta di lavoro impossibile da rifiutare, questo brusco ritorno alla realtà sembra privare improvvisamente i loro corpi della magia che fino a quel momento li aveva resi indispensabili l’uno all’altro. Spetta a Hanna decidere quale strada intraprendere: seguire l’istinto e sacrificare il proprio futuro per un presente di gioie effimere ma irripetibili, oppure rinunciare all’uomo che le ha cambiato la vita per seguire un copione già scritto? Il secondo capitolo della storia di Will e Hanna, i protagonisti di Beautiful Player.

All’inferno e ritorno. Europa 1914-1949

All'inferno e ritorno. Europa 1914-1949

uscita: 3/12/2016

Trama: Estate del 1914: gran parte dell’Europa precipita in un conflitto sconvolgente. La gravità del disastro terrorizza i sopravvissuti, nessuno può credere che la civiltà modello per il resto del mondo sia sprofondata nella brutalità più assoluta. Solo vent’anni dopo la fine della Grande Guerra, nel 1939, gli europei iniziano un secondo conflitto, persino peggiore del primo. Nonostante le crude cifre non possano restituire la gravità dei tormenti inflitti alla popolazione, la conta dei morti – oltre quaranta milioni soltanto in Europa, quattro volte di più della prima guerra mondiale – ci fa percepire con concretezza questo orrore. lan Kershaw ricostruisce una nuova, monumentale storia dell’Europa contemporanea: un periodo straordinariamente movimentato e tragico che ha visto iì continente sfiorare l’autodistruzione e, solo quattro anni dopo aver toccato il fondo nel 1945, gettare le basi per una stupefacente risurrezione.

Il gatto che leggeva Dickens

Il gatto che leggeva Dickens

uscita: 2/12/2016

Trama: La famiglia Savorgnan vive in un paesino di pianura, arroccata nella propria casa e circondata dall’affetto di amici e gatti. Questo gruppo di creature bipedi e quadrupedi coltiva, a dispetto del vicinato, la curiosità e non si stupisce dei fatti straordinari. Mentre fervono i preparativi per festeggiare il Natale, il gatto di nome Bruno, in grado di leggere le opere di Charles Dickens, decide di fare un regalo particolare a Paolo, lo scrittore. Con l’aiuto della piccola Chiara manda una lettera a Babbo Natale. Lo scritto scatena una serie di eventi fra i quali la realizzazione di un biscotto particolarissimo che dovrà essere impastato e cucinato in segreto da Ada la pasticciera. Paolo Savorgnan è ignaro di essere la causa e il motore dell’ennesimo fatto incredibile che di lì a pochi giorni si manifesterà. Lui è quello che in famiglia si erge a paladino della ragione, per frenare la magica concezione del mondo di moglie, figlia e amiche. Come in “Cantico di Natale”, capolavoro di Charles Dickens a cui l’autrice Stefania Conte, chiamata la Signora dei Gatti, rende omaggio, la Vigilia scatena l’apparizione di tre Fantasmi che conducono tutti in un viaggio indimenticabile.

La coda delle volpi

La coda delle volpi. Animali, uomini e paesaggi del Grande Nord

uscita: 1/12/2016

Trama: Dal 1987 Fabrizio Carbone trascorre molti mesi all’anno nel Grande Nord dell’emisfero boreale, nel Koillismaa, la terra di nord-est della Finlandia, poco sotto il Circolo Polare Artico e a pochi chilometri dal confine russo. E uno dei luoghi più selvaggi d’Europa, ma allo stesso tempo una realtà in cui tutto funziona alla perfezione: 40 gradi sotto zero non bloccano aeroporti, scuole, uffici, vita sociale. La coda delle volpi, traduzione letterale della parola finlandese revontulet, che significa ‘aurora boreale’, racconta natura, storia, aneddoti di questo luogo straordinario, portandoci per mano in un paesaggio che ogni anno attrae sempre più mediterranei alla ricerca della Natura selvaggia. Il libro di Carbone ci spiega cosa siano davvero la neve, il buio, il colore quasi indescrivibile del cielo, le lunghissime ore delle albe e dei tramonti, e cosa voglia dire aspettare ore per vedere l’aquila reale che plana e si posa a pochi metri da un minuscolo capanno di avvistamento, lo stesso dal quale è possibile osservare l’orso, il lupo e il mitico ghiottone. Senza trascurare esemplari altrettanto notevoli della razza umana locale, dall’imprescindibile spazzacamino al pescatore di lago tuttofare, fino al grande fotografo naturalista Hannu Hautala, uno degli esponenti più celebri della stirpe degli uomini del Grande Nord.

 

Commenta con Facebook!

commenti

Precedente Il film Se mi lasci ti cancello diventa una serie tv Successivo “Il GGG” il racconto di Roald Dahl arriva al cinema!